Articoli pubblicati da: Affari Generali e Ragioneria

Informativa sulla nuova IMU 2020

Comune di Rocca San GiovanniLa Legge 27 Dicembre 2019, n. 160 (Legge di Bilancio 2020/2022), ha introdotto importanti novità in materia di fiscalità locale, ed in particolare ha disciplinato la “Nuova IMU” (art. 1, comma 739 e seguenti) ed abolito la TASI. Ne consegue che, per l’anno 2020, in sede di prima applicazione dell’imposta, la rata da versare in acconto, entro il 16 Giugno 2020, deve essere pari a 50% di quanto versato complessivamente a titolo di IMU e TASI (sommati) per l’anno 2019.

Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno andrà eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote precedenti risultanti dall’ultima delibera approvata dall’Ente e pubblicata ai sensi del comma 767 nel sito internet del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), alla data del 28 Ottobre di ciascun anno.

Il Comune di Rocca San Giovanni non ha ancora approvato la delibera relativa alle aliquote IMU 2020.
Ai sensi dell’art. 138 del D.L. n. 34 del 19 Maggio 2020, che ha abrogato il comma 779 della L. 160/2019, per l’anno 2020 i Comuni possono approvare le delibere concernenti le aliquote entro il 31 Luglio 2020. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all’inizio dell’esercizio, purché entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1° Gennaio dell’anno 2020.

Sospesi i pagamenti per il servizio di trasporto scolastico 2019/2020

L’Amministrazione Comunale, considerato il particolare momento di emergenza sanitaria e di conseguenti difficoltà anche economiche delle famiglie italiane, ha ritenuto doveroso fornire indicazione relativa alla sospensione dei pagamenti per i servizi a domanda individuale, quali il trasporto scolastico. La scadenza per il versamento è prorogata al 30 aprile 2020, salvo successive e ulteriori indicazioni.

Ravvedimento operoso IMU/TASI dopo le scadenze

Comune di Rocca San GiovanniSi avvisa la cittadinanza che sarà possibile rimediare ai tardivi od omessi pagamenti delle imposte comunali IMU/TASI, usufruendo del ravvedimento operoso dal 01/01/2020.
Il ravvedimento operoso permette al contribuente di rimediare spontaneamente, entro le scadenze riportate in allegato, beneficiando in tal modo di una consistente riduzione delle sanzioni amministrative previste.
Per usufruire del ravvedimento operoso è necessario che la violazione non sia già stata constatata e comunque che non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività di accertamento di cui si sia a conoscenza.

Documentazione allegata:

- Avviso ravvedimento

Avviso scadenza saldo IMU e TASI 2019

Il Comune di Rocca San Giovanni comunica alla cittadinanza che il 16 dicembre 2019 scade il termine per il versamento del saldo relativo all’Imposta Municipale Unica e Tassa sui Servizi Indivisibili per l’anno 2019.  Cliccando qui si potrà autonomamente provvedere al calcolo dell’imposta dovuta e successivamente stampare il modello F24.

Rottamazione-ter: definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse, prevista dal D.L. n. 34/2019

Comune di Rocca San GiovanniIl Consiglio Comunale di Rocca San Giovanni, nella seduta consiliare tenutasi martedì 25 giugno 2019, ha approvato all’unanimità l’adesione alla “rottamazione-ter”, secondo quanto stabilito dal D.L. n. 34/2019 ed in applicazione delle disposizioni già previste dall’Art. 6-ter del D.L. 193/2016, notificate ai contribuenti entro il 31/12/2017. Tale opportunità offre ai cittadini la possibilità di estinguere il proprio debito attraverso il versamento delle imposte, con il vantaggio di eliminare l’aggravio sanzionatorio. Ciò a testimonianza di come l’Amministrazione comunale voglia tradurre in azioni concrete la volontà di supportare le difficoltà dei cittadini, agevolandoli in questo particolare periodo di crisi economica. Continua la lettura

Avviso scadenza IMU e TASI 2019 (Imposta Municipale Unica) e (Tassa sui Servizi Indivisibili)

Il Comune di Rocca San Giovanni comunica alla cittadinanza che il 17 giugno 2019 scade il termine per il versamento della prima rata relativa all’Imposta Municipale Unica e Tassa sui Servizi Indivisibili per l’anno 2019.  Di seguito vengono riproposte le aliquote: Continua la lettura

TARI 2019 – Pagamento della prima o unica rata senza sanzioni

Il Comune di Rocca San Giovanni ha riscontrato dei ritardi nella consegna dell’avviso di pagamento – da parte di Poste Italiane – della prima o unica rata relativa alla TARI 2019, con scadenza prevista per il 31 marzo 2019. Pertanto, al contribuente che riceva la comunicazione, oltre tale data, per motivi non imputabili a sua esclusiva negligenza, non sarà applicato alcun onere aggiuntivo rispetto a quanto richiesto in bolletta.

TOSAP (Tassa Occupazione Suolo ed Aree Pubbliche) e ICP (Imposta Comunale sulla Pubblicità), dal 2019 servizio gestito dal Comune

Il Comune di Rocca San Giovanni, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dal D.lgs. 15/11/1993 n. 507 e dal Regolamento comunale per l’applicazione della “Tassa per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche ed aree private soggette a servitù di pubblico passaggio ed Imposta sulla Pubblicità”, avvisa i contribuenti che a partire dal 2019 la gestione relativa ai tributi TOSAP e ICP è effettuata direttamente dal Comune di Rocca San Giovanni. Continua la lettura

Rilascio carta di identità elettronica (CIE) nei giorni 31 gennaio – 1° febbraio

Si informa la cittadinanza che nei giorni di giovedì 31 gennaio e venerdì 1° febbraio 2019 sono state programmate attività di aggiornamento tecnico dei sistemi da parte del Ministero dell’Interno. Il servizio inerente il rilascio della carta di identità elettronica, pertanto, potrebbe subire eventuali disagi. Si consiglia quindi vivamente di organizzarsi per tempo per il rinnovo di documenti prossimi alla scadenza. Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Anagrafe o contattare il centralino al numero 0872 60121.

Bonus acqua 2018, cos’è e chi ha diritto allo sconto in bolletta

Il bonus acqua 2018, conosciuto anche col nome di bonus idrico, è un’agevolazione con la quale le famiglie in condizione di disagio economico e sociale possono chiedere uno sconto sulla bolletta idrica. L’agevolazione consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per anno. Tale quantitativo è stato fissato in 50 litri giorno a persona (18,25 mc di acqua all’anno), corrispondenti al soddisfacimento dei bisogni essenziali. Continua la lettura

Albo pretorio

Albo Pretorio

Archivio pubblicazioni