Archivio pubblicazioni

Covid-19, il Presidente della Repubblica ha emanato il Decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19

Governo Italiano

Ritenuta la straordinaria necessità e urgenza di emanare nuove disposizioni per contrastare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, il Consiglio dei Ministri ha varato il Decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 recante misure adeguate e proporzionate per il contenimento del virus.

Le disposizioni già adottate con i decreti del Presidente del Consiglio, continuano ad applicarsi fino al 3 aprile 2020.

Le misure, di cui al comma 2 del decreto proposto in allegato, possono essere adottate per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al 31 luglio 2020, sulla base dell’andamento dell’emergenza epidemiologica.

Di seguito un riassunto delle principali misure adottabili su specifiche parti del territorio nazionale ovvero sulla totalità di esso: Continua la lettura

Covid-19, emanato il Dpcm 22 marzo 2020 recante misure urgenti per la gestione dell’emergenza

Governo Italiano

Il Presidente del Consiglio ha firmato il Dpcm 22 marzo 2020 recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020. Continua la lettura

Covid-19, nuove restrizioni del Ministero della Salute

Ministero della SaluteIl Ministro della Salute, con Ordinanza del 20 marzo 2020, ha adottato nuove restrizioni in tutta Italia per contenere il diffondersi del virus Covid-19. L’introduzione di nuove misure a tutela della cittadinanza, si è resa necessaria per contrastare il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale. Le disposizioni seguenti avranno validità fino al 25 marzo:

- è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

- non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

- sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali;

- restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

- nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

In consultazione, il testo integrale dell’ordinanza.

Ulteriori e specifiche prescrizioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria

Si comunica alla cittadinanza che il Sindaco, con Ordinanza n. 2 del 20/03/2020, ha disposto ulteriori misure con l’obiettivo di limitare e bloccare la diffusione dell’epidemia prodotta da “Coronavirus”. Di seguito gli obblighi previsti: Continua la lettura

Covid-19, raccolta e smaltimento rifiuti domestici in caso di positività o quarantena obbligatoria

L’Istituto Superiore di Sanità ha realizzato una guida pratica per eliminare i rifiuti in questo periodo di emergenza sanitaria che richiede nuove regole, soprattutto per chi è in isolamento domiciliare perché risultato positivo al Coronavirus. In quarantena obbligatoria, per esempio, i rifiuti non devono essere differenziati, vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e gli animali domestici non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti. Se invece non si è positivi, la raccolta differenziata può continuare come sempre, usando però l’accortezza, se si è raffreddati, di smaltire i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata.

- Indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità
Linee guida e raccomandazioni per un adeguato conferimento dei rifiuti urbani a cura della Rieco SpA

Sospesi i pagamenti per il servizio di trasporto scolastico 2019/2020

L’Amministrazione Comunale, considerato il particolare momento di emergenza sanitaria e di conseguenti difficoltà anche economiche delle famiglie italiane, ha ritenuto doveroso fornire indicazione relativa alla sospensione dei pagamenti per i servizi a domanda individuale, quali il trasporto scolastico. La scadenza per il versamento è prorogata al 30 aprile 2020, salvo successive e ulteriori indicazioni.

Mercoledì 18 marzo 2020 prevista la chiusura degli uffici comunali nelle ore pomeridiane

Si porta a conoscenza della cittadinanza che mercoledì 18 marzo 2020 è prevista la chiusura degli uffici comunali dalle ore ore 14.00 alle ore 18.00, per consentire la sanificazione dei locali ubicati all’interno del Palazzo Municipale “Giustino Croce”. Pertanto gli uffici saranno raggiungibili telefonicamente a partire da giovedì  19 marzo 2020, contattando il centralino al numero 0872/60121 ovvero tramite posta elettronica al seguente indirizzo protocollo@comuneroccasangiovanni.gov.it o PEC comune.roccasangiovanni@pec.it.

Chiusura EcoSportello della Rieco S.p.A.

Al fine di tutelare la salute e sicurezza di operatori e utenti, si è disposta la chiusura del servizio di EcoSportello fino al 3 aprile 2020 e in merito saranno fornite successive informazioni.

Covid-19, emanato il Dpcm 11 marzo 2020 recante misure urgenti per la gestione dell’emergenza

Governo Italiano

Il Presidente del Consiglio ha firmato il Dpcm 11 marzo 2020 recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 12 marzo 2020 e sono efficaci fino al 25 marzo 2020.

Le misure adottate sono le seguenti:

sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1 (vedi Dpcm 11 marzo 2020 allegato);

- sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari;

- restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;

sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto;

- sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell’allegato 2 (lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia, attività delle lavanderie industriali, altre lavanderie, tintorie, servizi di pompe funebri e attività connesse);

- restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo.

Documentazione allegata:

Dpcm 11 marzo 2020
- Autodichiarazione per gli spostamenti
Decreto #IoRestoaCasa, domande frequenti sulle misure adottate dal Governo

Sospensione attività di ricevimento del pubblico da parte degli uffici comunali

Per motivi precauzionali legati all’emergenza sanitaria in corso, si comunica la sospensione dell’apertura al pubblico degli uffici comunali dalla data odierna fino al 3 aprile 2020. Al fine di garantire un regolare svolgimento di servizi per l’utenza, gli uffici saranno raggiungibili telefonicamente contattando il centralino al numero 0872/60121 ovvero tramite posta elettronica al seguente indirizzo protocollo@comuneroccasangiovanni.gov.it. o PEC comune.roccasangiovanni@pec.it.

Albo pretorio

Albo Pretorio

Archivio pubblicazioni